Infusi di foglie di :Feijoa,Cherimoya, Guava

Come usare i nostri raccolti in cucina: ricette a base di frutta.
Rispondi
Fabio23
Messaggi: 337
Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 23:30
Provincia: Estero (Outside Italy)
Località: Istra,Pula
Zona USDA: 8b

Infusi di foglie di :Feijoa,Cherimoya, Guava

Messaggio da Fabio23 »

Volevo aprire questo argomento tanto perche in rete non si trovano tante info. Dunque avevo provato con le foglie fresche di feijoa a fare l infuso non e neanche male simile al te verde . Ho sentito che e molto salutare ma che si dovrebbe bere con cautela e che agisce molto sulla tiroide in senso positivo e che dovrebbero bere l infuso solo quelli che hanno problemi con la tiroide ma e una info giusta o sbagliata? Io non ho trovato niente in rete che parla di sta cosa. Ho messo 2 foto del infuso fatto con foglie di Feijoe.

Infuso foglie Cherimoya/Annona - Ho visto su altri forum che qualcuno sconsiglia di usare foglie e semi di annone che non si possono consumare neanche quelle della asimina triloba. Che si possono usare come inseticcida specialmente quelle della asimina. Mentre in Spagna diccono che le foglie come i frutti della cherimoya sono molto salutare per la prevenzione del cancro.

Infuso foglie Guava - Gli infusi delle foglie di guava come quelle del mango aiutano a stabilizare i zuccheri nel sangue .
Allegati
20170327_181145.jpg
20170327_181145.jpg (38.84 KiB) Visto 2444 volte
20170327_180507.jpg
20170327_180507.jpg (33.72 KiB) Visto 2444 volte
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 7462
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
Zona USDA: 8b

Re: Infusi di foglie di :Feijoa,Cherimoya, Guava

Messaggio da Pancrazio »

Considerato che il mango contiene Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links! che è un olio velenoso presenta anche nell'edera velenosa, e l'annona contiene Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links! contiene sostanze neurotossiche responsabili di forme di parkinson, io ci andrei piano con gli infusi di queste piante. :lol:

Per quanto riguarda i principi salutistici, voglio ricordare che sono un argomento chiaramente off topic, come specificato nel regolamento. Se ci imbarchiamo sul perché un prodotto è benefico o meno non ne usciamo più e usciamo dal senso del forum che ha lo scopo di favorire la coltivazione delle piante, e lo scambio di informazioni ed esemplari tra appassionati, poi quello che ognuno fa con le piante, non è interessante.
Per capire se un tema è adatto alla sezione ricette una buona regola è: "se devo spiegare perché dovrebbe essere consumato, probabilmente è un off topic".
Quello che non si condivide, si perde.
Fabio23
Messaggi: 337
Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 23:30
Provincia: Estero (Outside Italy)
Località: Istra,Pula
Zona USDA: 8b

Re: Infusi di foglie di :Feijoa,Cherimoya, Guava

Messaggio da Fabio23 »

No non intendevo aprire un dibattito cosa e piu o meno salutare e il perche, mi interessavano solo pareri se si possono fare infusi, o non sono proprio da farli. Quindi meglio evitarli? Poi pure i frutti delle annone hanno quella sostanza quindi puo indurre a quella malattia. Se e cosi offtopic potete chiuderlo tranquilamente :)
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 7462
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
Zona USDA: 8b

Re: Infusi di foglie di :Feijoa,Cherimoya, Guava

Messaggio da Pancrazio »

In generale direi che gli infusi a meno che non si sia SICURI che siano fattibili, è meglio evitarli, perché mentre i frutti è evidente che si sono evoluti per essere mangiati e la pianta ha piacere che siano mangiati, per le foglie è sempre vero l'opposto.
Poi le mirtaceae secondo me sono a rischio inferiore (il mirto e l'eucalipto sono usati correntemente) ma le anacardiacee sono piene di sostanze caustiche ed urticanti (alcune persone sono addirittura sensibili alla buccia del frutto del mango, figuriamoci le foglie). Le annonaceae anche sono notoriamente velenose, e in questo caso è ancora da definirsi se il danno sia limitato alle foglie o si estenda anche al frutto.
Quello che non si condivide, si perde.
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite