Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Le idee e soluzioni per creare foreste alimentari (food forests), per ideare e realizzare un frutteto tradizionale ad uso personale, e per coltivare le piante da frutto negli ambienti ristretti delle città: giardini, balconi e tetti.
Alex90
Messaggi: 1474
Iscritto il: martedì 26 dicembre 2017, 18:31
Provincia: Catanzaro
Località: Taverna (CZ 600mt slm)

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Alex90 »

Io sarei disponibile. Potrei anche coinvolgere la mia associazione no profit "meteopresila"
robertama
Messaggi: 5
Iscritto il: martedì 27 ottobre 2020, 6:21
Provincia: Lecce

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da robertama »

Ciao a tutti. Vi scrivo dalla Puglia dove sono con il mio compagno alla ricerca di un terreno in cui avviare una food foresta mediterranea/subtropicale. Il terreno forse c'è, siamo in dirittura di arrivo per l'acquisto di cinque ettari in Salento. Il terreno è arenoso, si trova nei pressi dell'Asso, un piccolo corso d'acqua e al momento ospita un agrumeto da cento alberi ed altri frutti mediterranei (ha bisogno di importanti interventi di recupero). Cinque ettari sono tanti e ci sarebbe spazio per mille sperimentazioni, anche collettive.
In ogni caso sono interessata a partecipare ad un progetto anche altrove e la Calabria sarebbe un'ottima collocazione, oltre alla Puglia, ovviamente. La situazione xylella consente di trovare terreni agricoli economicamente interessanti.
Quanto alla forma giuridica, penso di poter dare il mio contributo, essendo "del mestiere".. grazie a tutti voi. (Ciao @brunoterarbo .. siamo vicini!)
Avatar utente
Sherwood2
Messaggi: 2302
Iscritto il: martedì 20 ottobre 2015, 15:10
Provincia: Milano
Località: Hinterland nord est

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Sherwood2 »

robertama ha scritto: mercoledì 14 aprile 2021, 7:35 Quanto alla forma giuridica, penso di poter dare il mio contributo, essendo "del mestiere"..
Sarebbe importante @robertama avere un'indicazione da parte di chi ha le idee chiare, perche' con una forma giuridica che identifichi qualcosa di associativo si potrebbe pensare ad iniziare. Non e' assolutamente un problema avere luoghi diversi, anzi... Anche 4 o 5 selezionati, sparsi lungo la Penisola. Secondo me la cosa davvero importante e' iniziare la sperimentazione e creare una rete di condivisione delle esperienze.
Si potrebbe, o per meglio dire SI DOVREBBE aprire un post nel quale, una volta individuata la dislocazione degli orti sperimentali, ciascuna delle persone interessate possa dare la sua adesione e chiarire la sua disponibilita' a partecipare in maniera attiva a questa iniziativa.
Io penso che questo progetto sia una delle cose piu' importanti e allo stesso tempo coinvolgenti ed entusiasmanti che un forum come questo possa esprimere. La mia e' solo un'idea ma non e' e non dev'essere solo LA MIA IDEA, da cosa puo' nascere cosa e io, ripeto, sarei per non porre limiti.
Alex90 ha scritto: lunedì 12 aprile 2021, 8:47 Potrei anche coinvolgere la mia associazione no profit "meteopresila"
Questa potrebbe essere una cosa davvero interessante, anche perche' qualcosa gia' si sta muovendo in Calabria, nel senso che @Paolorc e @ermetet hanno individuato e stanno valutando dei terreni con i quali iniziare qualcosa di concreto. Sono in contatto con loro e appena ci saranno notizie piu' definite faremo il punto della situazione per informare tutti gli amici del forum.
Naturalmente sarebbe bello sentire anche un parere di @Pancrazio
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 7918
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
USDA Hardiness Zones: 8b

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Pancrazio »

Ciao @Sherwood2 personalmente credo che la questione sia semplicemente se "fruttama" diventi una associazione o meno; queste che state tratteggiando sono tutte iniziative molto belle, io ne ho altre pure in mente, ma è chiaro che se "fruttama" ed il forum, e tutte le iniziative del lato "internet" prendono una piega, e per la coltivazione in campo c'é un associazionismo separato, è possibile che le strade si separino e sarebbe un peccato. Che ce ne facciamo di due associazioni separate? Ha chiaramente senso raccogliere tutto in uno stesso alveo. Peraltro, basta andarsi a rileggersi le farneticazioni che tiravo fuori nell'estate 2015:
https://www.fruttama.it/index.php/missi ... /9-visione
quando ancora non era online neppure il forum, per capire che quello che succede non può che farmi piacere perché va nella direzione che più o meno immaginavo e speravo quando ho fondato il forum.
Detto questo, io credo che, per evitare di "costruire una casa partendo dal secondo piano", sarebbe meglio prima prevedere un insieme associativo e poi pensare ai terreni, ma questo non impedisce certamente intanto di cercare i terreni o di fare rete con persone interessate.
L'associazionismo avrebbe anche il vantaggio di dare una giusta collocazione al forum che al momento è dal punto di vista giuridico un sito personale.
Io avrei anche già sentito il commercialista in merito al fondare una associazione e la possibilità legale esiste e vi rientra più o meno ciò che intendiamo fare.
Quindi a questo punto si tratta di capire chi sia interessato a partecipare ad una associazione "fruttama" (il nome può anche essere cambiato); e SPENDERE i relativi soldi necessari (che sono comunque per la fase di fondazione nell'ambito delle centinaia di euro) per fondarla. Dopo che abbiamo raggiunto una quantità di persone interessate sufficienti si può partire. Prima si comincia a riflettere sugli obiettivi, poi ci si troverà per conoscersi (sarebbe già dovuto avvenire non fosse stato per il covid) poi ci si troverà per le firme.
Ci tengo però a specificare una cosa: io come carattere tendo a non essere tipo da aut/aut ma ci sono alcune cose che una nuova associazione dovrebbe avere sennò me ne chiamo fuori; a titolo d'esempio non deve ripetere gli stessi "approcci" che ho visto in altre associazioni di appassionati di piante che finiscono poi per creare veleni. Ok che molto spesso non è la forma associativa ma l'essere umano a creare il veleno, ma almeno certi eccessi dovrebbero essere moderati in fase molto preliminare. In secondoluogo certe cose dovrebbero essere aperte anche ai non soci, ad esempio io mai cederei il forum se pensassi che un giorno possa diventare chiuso ai non soci. Chiarite queste cose secondo me si può andare avanti.
Secondo me partire richiederà un annuncio ufficiale ma se ci fossero persone intenzionate a mettere il denaro necessario, e a partecipare all'avvio associativo mi possono scrivere messaggio pvt lasciandomi la mail, e facciamo una piccola mailing list (in qualche giorno, perché non sono a casa) perché non penso che il forum sia lo strumento più adatto per questa fase.
Quello che non si condivide, si perde.
Paolorc
Messaggi: 161
Iscritto il: lunedì 8 febbraio 2021, 14:20
Provincia: Reggio Calabria
Località: motta san giovanni

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Paolorc »

Condivido l'approccio @Pancrazio E ti do la mia adesione. Non sarebbe male anche un breve incontro " de visu". Ti scrivo in pvt.
Avatar utente
lk095
Messaggi: 105
Iscritto il: domenica 27 novembre 2016, 12:51
Provincia: Genova
Località: Genova, di 300 m dal mare, terreno argilloso killer di avocado
USDA Hardiness Zones: 9a

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da lk095 »

Ciao @Pancrazio , a quali approcci ti riferisci ed a quali veleni pure? (Anche senza fare nomi di associazioni specifiche; in ogni caso è utile elencare alcuni "non buoni esempi" che divergono dalle nostre idee di associazione) Io sono interessato; anche se pur essendo un giovane studente non so se avrei tutti i soldi (non capisco se centinaia potrebbero essere sull'ordine dei 100-200, oppure se è una cosa da 700-800, immagino che tutto questo dipenda anche dal numero effettivo dei fondatori). Io comunque sono interessato a parlarne più a fondo, se vuoi mettimi nella mailing list 😊
Non hai bisogno di vedere l’intera scalinata. Inizia semplicemente a salire il primo gradino – Martin Luther King
Avatar utente
Sherwood2
Messaggi: 2302
Iscritto il: martedì 20 ottobre 2015, 15:10
Provincia: Milano
Località: Hinterland nord est

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Sherwood2 »

Condivido totalmente tutto quello che ha scritto @Pancrazio. I dubbi e i timori credo saranno dissipati dallo spirito che ognuna delle persone interessate portera' nella realizzazione di questo progetto. Conoscersi di persona, avere relazioni che vanno oltre la pubblicazione o la lettura di pensieri e racconti sul forum saranno per tutti una piacevolissima sorpresa, poi certo che qualsiasi chiusura dovra' essere messa al bando.
Adesso l'importante e' compiere quei passi che portano verso la partenza, per cui invito chiunque abbia idee, informazioni o suggerimenti a condividere
queste cose con tutti. Giusto per ufficializzare, io do la piena disponibilita' ad associarmi per fare in modo che questa idea si concretizzi e mi piacerebbe che quello che nascera' continuasse a chiamarsi Fruttama visto che non c'e' nessuna ragione per distinguerla dall'esperienza e dall'esistenza del forum e di tutte le persone che lo frequentano.
diegourru
Messaggi: 2427
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 22:53
Provincia: Olbia-Tempio
Località: San Teodoro

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da diegourru »

Io, purtroppo, non potrò contribuire né economicamente né attivamente per motivi di lavoro e famigliari, ma sarò il vostro più grande tifoso :) e continuerò a seguirvi dal forum :) e, magari, un giorno avrò piacere di andare a trovarvi e conoscervi nel frutteto (o frutteti) fruttama :)
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 7918
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
USDA Hardiness Zones: 8b

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Pancrazio »

Chi è interessato mi lasci la mail sennò niente mailing list
Quello che non si condivide, si perde.
Avatar utente
Seawolf69
Messaggi: 2249
Iscritto il: sabato 10 dicembre 2016, 19:27
Provincia: Imperia
Località: Imperia circa 190 m dal mare 3 metri di quota
USDA Hardiness Zones: 9b

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Seawolf69 »

Sarei interessato e molto ma la distanza mi lascia dei dubbi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite