Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Le idee e soluzioni per creare foreste alimentari (food forests), per ideare e realizzare un frutteto tradizionale ad uso personale, e per coltivare le piante da frutto negli ambienti ristretti delle città: giardini, balconi e tetti.
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 7918
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
USDA Hardiness Zones: 8b

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Pancrazio »

Datemi un poco di tempo per reperire dei dati (parlo di qualche mese) e posso provare ad identificare delle aree con buona tessitura del terreno, salinità e pH, perché il clima non è la sola cosa che conta.
Quello che non si condivide, si perde.
Avatar utente
Seawolf69
Messaggi: 2249
Iscritto il: sabato 10 dicembre 2016, 19:27
Provincia: Imperia
Località: Imperia circa 190 m dal mare 3 metri di quota
USDA Hardiness Zones: 9b

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Seawolf69 »

Interessante, peccato che sto lontano
LucaGarda
Messaggi: 648
Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 11:26
Provincia: Milano
Località: Milano, Lago di Garda, Lago Maggiore, Riviera dei Fiori

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da LucaGarda »

Se lo faceste in Liguria di ponente io ci starei. Comunque seguirò con molto interesse questo esperimento calabrese
[Per vedere i link effettua il login!]
Avatar utente
Lory
Messaggi: 4777
Iscritto il: domenica 27 agosto 2017, 15:16
Provincia: Modena
Località: Modena 45°N - Filippine 9,9°N
USDA Hardiness Zones: 9a

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Lory »

L'idea mi sembra MOLTO interessante.
Credo che come dice @Pancrazio oltre al microclima (che comunque nella zona di Lazzaro è probabilmente il migliore d'Italia per le tropicali) ci siano da considerare altri fattori quali ad esempio l'accessibilità al terreno, la sua eventuale pendenza/giacitura e la disponibilità di irrigazione.
Per quel che mi riguarda sono pronto a dare il mio contributo per ciò che concerne i fruttiferi (non ho esperienze di coltivazione di tropicali ornamentali).
Lorenzo
Esotico
Messaggi: 1005
Iscritto il: domenica 12 maggio 2019, 17:56
Provincia: Estero (Outside Italy)

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Esotico »

LucaGarda ha scritto: domenica 28 febbraio 2021, 22:27 Se lo faceste in Liguria di ponente io ci starei. Comunque seguirò con molto interesse questo esperimento calabrese
Tra Ospedaletti e Bordighera si ha il miglior clima dellintera riviera e del centro nord italia fino alla campania o forse più a sud
Esotico
Messaggi: 1005
Iscritto il: domenica 12 maggio 2019, 17:56
Provincia: Estero (Outside Italy)

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Esotico »

Infatti come Pancrazio aveva detto il fattore più importante dopo il clima mite ci vuole anche la terra adatta con il giusto livello di acidità alcalinità o neutrale
Avatar utente
Sherwood2
Messaggi: 2303
Iscritto il: martedì 20 ottobre 2015, 15:10
Provincia: Milano
Località: Hinterland nord est

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Sherwood2 »

Bene, adesso vorrei provare a definire un po' meglio alcuni contorni di questa idea.
LA FINALITA' potrebbe essere quella di testare sul campo quanto sia fattibile la coltivazione delle varie fruttifere di cui come dicevo tanto abbiamo discusso, magari differenti fra loro per esigenze colturali, ambientali e climatiche, ma anche all'interno della stessa specie, per cultivar o tipologia di pianta e di frutto. In poco tempo potremmo raccogliere una quantita' davvero interessante di dati e di conoscenze pratiche fondamentali per capire in che direzione muoverci.
IL DOVE...mi sembra che la Calabria possa andar bene (giusto per cominciare ;)). Parlando con @ermetet durante la mia visita sullo Stretto, e' pero' emersa una differenza sostanziale, rimenendo nella zona del reggino, fra la costa ionica piu' arida e quella tirrenica piu' verde, con maggiori precipitazioni. E' chiaro che questo e' un aspetto importante, ne abbiamo gia' parlato e discusso, e anche se non ci ho mai provato personalmente, e' evidente come certi frutti vengano meglio in un ambiente piuttosto che in quell'altro. Come ben evidenzia @Lory il terreno prescelto, o i terreni prescelti, come avremo modo poi di valutare, dovranno essere accessibili, trattabili e con la possibilita' di essere irrigati, valutando naturalmente che i costi per queste cose rientrino in un ambito di sostenibilita'. In realta' una delle principali valutazioni, soprattutto in questa prima fase, sara' proprio quella economica, e' chiaro che piu' persone ci saranno piu' i costi diverranno accessibili, anche se il mio sogno sarebbe quello che le cose possano evolvere in modo che non sia una spesa ma un investimento :) .
LE DISTANZE : la Penisola e' lunga e neanche poco, ma per quanto mi riguarda si possono tradurre in poco piu' di un'ora di volo per pochissime decine di euro per il trasferimento. E poi...e poi ci sarebbero un sacco di cose da dire, da approfondire, pensare a chi potrebbe fare cosa, ma di tempo, anche se non moltissimo @Pancrazio ne abbiamo e qualsiasi considerazione non potra' che arricchire la discussione, cosi' come qualsiasi contrubuto o proposta sara' utile per aggregare attorno a questa idea, quello che servira' per renderla attuabile.
Paolorc
Messaggi: 161
Iscritto il: lunedì 8 febbraio 2021, 14:20
Provincia: Reggio Calabria
Località: motta san giovanni

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Paolorc »

Secondo me la distanza non è un problema...anzi. per come lo intendo io , questo campo sperimentale dovrebbe proprio essere rivolto a chi sta lontano. Chi vive in una zona climatica adatta alle tropicali già di suo ha la possibilità di fare tutti gli esperimenti che vuole al contrario di chi vive in un luogo meno vocato ma che ha la voglia di costruirsi un frutteto o un giardino esotico a distanza, da visitare solo poche volte l'anno, magari solo per il raccolto. Io la vedo così:
1) Si crea un'associazione o una cooperativa
2) si trova un terreno favorevole e lo si affitta
3) si divide il terreno in quote
4) ogni socio acquista una o più quote del terreno e ci pianta quello che vuole.
5) alcune quote del terreno verranno utilizzate per sperimentazioni comuni
6) si trova una persona del posto che possa condurre il fondo
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 7918
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
USDA Hardiness Zones: 8b

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Pancrazio »

Secondo me è esattamente questo punto che deve essere chiarito per cominciare, e diciamo che spetta ai proponenti :mrgreen: dare una idea di cosa abbiano in mente; che forma pensate di dare alla cosa? Chi partecipa alla faccenda cosa è? Cliente? Socio? Proprietario? Affittuario? Conduttore? Ognuna di queste cose implica una organizzazione diversa, impegni diversi, e rapporti diversi con lo Stato (cosa a cui si deve pur pensare) così come un diverso approccio relativamente a eventuali sussidi, tasse, o cose del genere. Generalmente si riesce a fare di tutto, basta trovare lo strumento normativo giusto, ma l'impostazione deve essere chiara così la gente sa in cosa si imbarca. Se posso dare un consiglio, per quanto sono sicuro che qui ci siano vecchi lupi di mare che parteciperanno a progetti anche duraturi 20 anni, per esperienza direi anche di far si che il sistema permetta, con modalità più o meno semplici, l'esistenza delle "porte girevoli" per tutti i suoi membri, vale a dire la facilità di entrare se si è interessati e di uscire quando la cosa non interessa più, senza che questo comporti la fine del tutto, perché è vero per esperienza, che a volte anche chi parte con più entusiasmo all'inizio abbandona poi dopo 2 o 3 anni perché gli interessi diventano altri (del resto è un hobby).
Quello che non si condivide, si perde.
Avatar utente
Lory
Messaggi: 4777
Iscritto il: domenica 27 agosto 2017, 15:16
Provincia: Modena
Località: Modena 45°N - Filippine 9,9°N
USDA Hardiness Zones: 9a

Re: Progetto per un frutteto subtropicale sperimentale in sud Italia

Messaggio da Lory »

Eh si, l'aspetto "giuridico" della cosa pur essendo quello più noioso e certamente meno entusiasmante è il primo a cui bisogna pensare per avere poi un futuro tranquillo senza sorprese, malumori o problemi di sorta.
Io direi che ognuno possa iniziare a pensare che forma dare alla "cosa" poi confrontiamo le idee reciproche.
Sistemata la "burocrazia", la parte agronomica sarà un'avventura di piacere :)
Lorenzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite