Albicocco completamente sbilanciato: che fare?

Frutticoltura in generale e piante da frutto di comune coltivazione in Italia: per parlare delle piante da frutto rare e antiche. È la sezione principale del forum, dedicata a tutti gli aspetti della frutticoltura amatoriale in Italia. I frutti esotici non tropicali vanno in questa sezione.
Avatar utente
giovalx
Messaggi: 1372
Iscritto il: martedì 14 gennaio 2020, 23:11
Provincia: L'Aquila
Località: Tornimparte (730 m slm)
USDA Hardiness Zones: 7b

Albicocco completamente sbilanciato: che fare?

Messaggio da giovalx »

Buon giorno a tutti,
la scorsa primavera ho fatto diversi innesti su albicocco, in buona parte falliti. A parte la constatazione della mia incapacità, nel caso della pianta in foto il fallimento dell'innesto, associato ad un attacco di Pseudomonas Syringae, ha completamente bloccato lo sviluppo di una delle quattro branche principali dell'albero.
Grazie ai suggerimenti di @Lory lo Pseudomonas sembra sotto controllo, anche se ha lasciato segni evidenti, in compenso la pianta è ora completamente sbilanciata.
Cosa mi conviene fare?
Estirpo e metto un nuovo albicocco?
Taglio tutte le branche più in basso rispetto al danno da Pseudomonas e provo ad innestare nuovamente?
Altro?
IMG_20211214_130558.jpg
IMG_20211214_130558.jpg (109.35 KiB) Visto 233 volte
IMG_20211214_130724.jpg
IMG_20211214_130724.jpg (116.52 KiB) Visto 233 volte
_________________________________________________________
Grazie a tutti i partecipanti a questo bellissimo ed utilissimo forum
Giorgio
LiborioAsahi
Messaggi: 143
Iscritto il: domenica 27 ottobre 2019, 21:15
Provincia: Modena
Località: Appennino Modenese 750mslm
USDA Hardiness Zones: 7a

Re: Albicocco completamente sbilanciato: che fare?

Messaggio da LiborioAsahi »

Dipende un po' da cosa vorresti fare, così non mi è chiaro in che condizioni sei e cosa vorresti ottenere.
Ad esempio le branche che svettano sono innesti riusciti o è il portainnesto?
Che portainnesto è, un franco?

Io non estirperei mai, al massimo tenterei altri innesti.
Avatar utente
Thomasdelgreco
Messaggi: 2232
Iscritto il: sabato 12 maggio 2018, 20:25
Provincia: Caserta
Località: Gioia sannitica
USDA Hardiness Zones: 8a

Re: Albicocco completamente sbilanciato: che fare?

Messaggio da Thomasdelgreco »

giovalx ha scritto: martedì 14 dicembre 2021, 14:13 Buon giorno a tutti,
la scorsa primavera ho fatto diversi innesti su albicocco, in buona parte falliti. A parte la constatazione della mia incapacità, nel caso della pianta in foto il fallimento dell'innesto, associato ad un attacco di Pseudomonas Syringae, ha completamente bloccato lo sviluppo di una delle quattro branche principali dell'albero.
Grazie ai suggerimenti di @Lory lo Pseudomonas sembra sotto controllo, anche se ha lasciato segni evidenti, in compenso la pianta è ora completamente sbilanciata.
Cosa mi conviene fare?
Estirpo e metto un nuovo albicocco?
Taglio tutte le branche più in basso rispetto al danno da Pseudomonas e provo ad innestare nuovamente?
Altro? IMG_20211214_130558.jpgIMG_20211214_130724.jpg
Un po’ di materiale l’hai perciò credo potresti già da ora piegare e tendere a coprire il buco.
Se non fosse stato un albicocco avresti potuto osare di più anche piegando a Suon di tagli in primavera .
Avatar utente
giovalx
Messaggi: 1372
Iscritto il: martedì 14 gennaio 2020, 23:11
Provincia: L'Aquila
Località: Tornimparte (730 m slm)
USDA Hardiness Zones: 7b

Re: Albicocco completamente sbilanciato: che fare?

Messaggio da giovalx »

Grazie ad entrambi.
LiborioAsahi ha scritto: martedì 14 dicembre 2021, 14:48 Dipende un po' da cosa vorresti fare, così non mi è chiaro in che condizioni sei e cosa vorresti ottenere.
Ad esempio le branche che svettano sono innesti riusciti o è il portainnesto?
Che portainnesto è, un franco?

Io non estirperei mai, al massimo tenterei altri innesti.
I rami che svettano sono del porta innesto, sul quale avevo fatto altri innesti, tutti falliti, che però non hanno pregiudicato lo sviluppo delle altre branche.
Il portainnesto l'ho comprato per "Venostana 2", ma fiorisce troppo presto, e perciò non credo che la varietà corrisponda. Vorrei innestare con varietà più resistenti alle gelate primaverili ma, vista la bassissima percentuale di successo sugli albicocchi della scorsa stagione, non so se provarci di nuovo.
Thomasdelgreco ha scritto: martedì 14 dicembre 2021, 16:12 Un po’ di materiale l’hai perciò credo potresti già da ora piegare e tendere a coprire il buco.
Se non fosse stato un albicocco avresti potuto osare di più anche piegando a Suon di tagli in primavera .
Vero, ma le altre branche sono già piuttosto "spesse" e non vorrei spezzarle. Quando mi conviene provare a piegare? A fine inverno o aspetto la ripresa vegetativa?
_________________________________________________________
Grazie a tutti i partecipanti a questo bellissimo ed utilissimo forum
Giorgio
LiborioAsahi
Messaggi: 143
Iscritto il: domenica 27 ottobre 2019, 21:15
Provincia: Modena
Località: Appennino Modenese 750mslm
USDA Hardiness Zones: 7a

Re: Albicocco completamente sbilanciato: che fare?

Messaggio da LiborioAsahi »

@giovalx che tipo di innesto avevi eseguito in passato?
Avatar utente
giovalx
Messaggi: 1372
Iscritto il: martedì 14 gennaio 2020, 23:11
Provincia: L'Aquila
Località: Tornimparte (730 m slm)
USDA Hardiness Zones: 7b

Re: Albicocco completamente sbilanciato: che fare?

Messaggio da giovalx »

LiborioAsahi ha scritto: martedì 14 dicembre 2021, 18:30 @giovalx che tipo di innesto avevi eseguito in passato?
Sugli albicocchi ho fatto una ventina di innesti di cui solo tre attecchiti, ripartiti tra gemma (a T e a chip budding) , spacco semplice, corona e pochi ad omega con la pinza innestatrice.
_________________________________________________________
Grazie a tutti i partecipanti a questo bellissimo ed utilissimo forum
Giorgio
Avatar utente
Thomasdelgreco
Messaggi: 2232
Iscritto il: sabato 12 maggio 2018, 20:25
Provincia: Caserta
Località: Gioia sannitica
USDA Hardiness Zones: 8a

Re: Albicocco completamente sbilanciato: che fare?

Messaggio da Thomasdelgreco »

giovalx ha scritto: martedì 14 dicembre 2021, 17:46 Grazie ad entrambi.
LiborioAsahi ha scritto: martedì 14 dicembre 2021, 14:48 Dipende un po' da cosa vorresti fare, così non mi è chiaro in che condizioni sei e cosa vorresti ottenere.
Ad esempio le branche che svettano sono innesti riusciti o è il portainnesto?
Che portainnesto è, un franco?

Io non estirperei mai, al massimo tenterei altri innesti.
I rami che svettano sono del porta innesto, sul quale avevo fatto altri innesti, tutti falliti, che però non hanno pregiudicato lo sviluppo delle altre branche.
Il portainnesto l'ho comprato per "Venostana 2", ma fiorisce troppo presto, e perciò non credo che la varietà corrisponda. Vorrei innestare con varietà più resistenti alle gelate primaverili ma, vista la bassissima percentuale di successo sugli albicocchi della scorsa stagione, non so se provarci di nuovo.
Thomasdelgreco ha scritto: martedì 14 dicembre 2021, 16:12 Un po’ di materiale l’hai perciò credo potresti già da ora piegare e tendere a coprire il buco.
Se non fosse stato un albicocco avresti potuto osare di più anche piegando a Suon di tagli in primavera .
Vero, ma le altre branche sono già piuttosto "spesse" e non vorrei spezzarle. Quando mi conviene provare a piegare? A fine inverno o aspetto la ripresa vegetativa?
Sarebbe già tardi per piegare rami legnosi ma comunque si può , ma ci vuole tempo. A questo punto se non ti interessa ti conviene tagliare in tronco e fare un bell innesto dato che volevi innestarla
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 8155
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
USDA Hardiness Zones: 8b

Re: Albicocco completamente sbilanciato: che fare?

Messaggio da Pancrazio »

Se il rame "innestato" non è morto puoi anche pareggiarla, la pianta potrebbe soffrirne, ma è abbastanza giovane e se l'alternativa è eliminarla, può funzionare. Certo ti scordi qualsiasi fruttificazione, molto probabilmente.
Quello che non si condivide, si perde.
Avatar utente
giovalx
Messaggi: 1372
Iscritto il: martedì 14 gennaio 2020, 23:11
Provincia: L'Aquila
Località: Tornimparte (730 m slm)
USDA Hardiness Zones: 7b

Re: Albicocco completamente sbilanciato: che fare?

Messaggio da giovalx »

Pancrazio ha scritto: martedì 14 dicembre 2021, 19:55 Se il rame "innestato" non è morto puoi anche pareggiarla, la pianta potrebbe soffrirne, ma è abbastanza giovane e se l'alternativa è eliminarla, può funzionare. Certo ti scordi qualsiasi fruttificazione, molto probabilmente.
Non credo sia morto: aveva foglioline e piccoli rametti laterali sotto al punto dell'innesto. Quindi le alternative potrebbero essere capitozzare ed innestare (a corona con tre o quattro marze? ) oppure pareggiare, lasciando le quattro branche del portainnesto tagliate sotto all'altezza della zona danneggiata dallo Pseudomonas.

In aggiunta alle precedenti potrebbe aver senso lasciare un 20/30 cm delle branche principali ed innestare i monconi a spacco?
_________________________________________________________
Grazie a tutti i partecipanti a questo bellissimo ed utilissimo forum
Giorgio
Avatar utente
Thomasdelgreco
Messaggi: 2232
Iscritto il: sabato 12 maggio 2018, 20:25
Provincia: Caserta
Località: Gioia sannitica
USDA Hardiness Zones: 8a

Re: Albicocco completamente sbilanciato: che fare?

Messaggio da Thomasdelgreco »

giovalx ha scritto: martedì 14 dicembre 2021, 20:11 [quote=Pancrazio post_id=81042 time=<a href="tel:1639508102">1639508102</a> user_id=49]
Se il rame "innestato" non è morto puoi anche pareggiarla, la pianta potrebbe soffrirne, ma è abbastanza giovane e se l'alternativa è eliminarla, può funzionare. Certo ti scordi qualsiasi fruttificazione, molto probabilmente.
Non credo sia morto: aveva foglioline e piccoli rametti laterali sotto al punto dell'innesto. Quindi le alternative potrebbero essere capitozzare ed innestare (a corona con tre o quattro marze? ) oppure pareggiare, lasciando le quattro branche del portainnesto tagliate sotto all'altezza della zona danneggiata dallo Pseudomonas.

In aggiunta alle precedenti potrebbe aver senso lasciare un 20/30 cm delle branche principali ed innestare i monconi a spacco?
[/quote] se poi sbagli a innestare una delle branche e fallisce ti ritrovi di nuovo ad avere branche mal distribuite

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite