Alcuni innesti di olivo

Gestione dell'oliveto e del vigneto, e lavorazione dei loro prodotti.
Avatar utente
Figu
Messaggi: 828
Iscritto il: domenica 27 dicembre 2015, 17:37
Provincia: Cagliari
Zona USDA: 9a

Alcuni innesti di olivo

Messaggio da Figu » giovedì 16 giugno 2016, 23:06

Quest'anno ho voluto cimentarmi nel praticare degli innesti a spacco sull'olivo, generalmente innesto a corona, ma avendo alcuni olivastrini piccoli volevo provare una nuova tecnica.
Di solito l'innesto consigliato, ed utilizzato anche dai vivaisti, è quello a corona, anche su soggetti molto giovani, ma secondo me i risultati non sono ottimi, infatti ho notato che fra le 4, quello innestato a corona è il più lento a crescere, mentre quelli innestati a spacco stanno crescendo rapidamente.
Gli innesti sono stati effettuati a marzo.

A spacco pieno con due marze (solo una è attecchita):

Immagine

A doppio spacco inglese:

Immagine

A corona (la corteccia non si staccava, a marzo è troppo presto):

Immagine

Aggiungo che se si vogliono produrre nuove piantine di olivo da innesto è preferibile innestare in vaso e trapiantare successivamente per avere un migliore sviluppo delle piantine, infatti i soggetti innestati in piena terra, sia spontanei che trapiantati, se non irrigati, impiegano molto tempo a diventare adulti, mentre in vaso, irrigata e concimata, una pianta può arrivare a fruttificare già al 2° anno di innesto.
Avatar utente
Figu
Messaggi: 828
Iscritto il: domenica 27 dicembre 2015, 17:37
Provincia: Cagliari
Zona USDA: 9a

Re: Alcuni innesti di olivo

Messaggio da Figu » giovedì 16 giugno 2016, 23:07

Chiedo scusa se le foto sono al contrario, ma il sito su cui le ho caricate le ha evidentemente rovesciate. Non so come fare, forse devo caricarle al contrario per vederle dritte? :D
Avatar utente
Delvi83
Messaggi: 1225
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 9:01
Provincia: Novara
Località: Oleggio Castello
Zona USDA: 7b

Re: Alcuni innesti di olivo

Messaggio da Delvi83 » venerdì 24 giugno 2016, 20:54

Invece con le Talee hai mai provato?
Click my Blog :)

Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 6166
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
Zona USDA: 8b

Re: Alcuni innesti di olivo

Messaggio da Pancrazio » venerdì 24 giugno 2016, 21:02

Per le foto, imgur permette anche alcune semplici funzioni di editing.
Gli innesti sono ben riusciti, grande! Io gli innesti a corona non sono mai riuscito a farli, deve essere una tara mia. Una guida in merito mi farebbe comodo.
Quello che non si condivide, si perde.
Avatar utente
Figu
Messaggi: 828
Iscritto il: domenica 27 dicembre 2015, 17:37
Provincia: Cagliari
Zona USDA: 9a

Re: Alcuni innesti di olivo

Messaggio da Figu » sabato 25 giugno 2016, 23:17

Pancrazio intendi l'innesto a corona sull'olivo o in generale? E' sicuramente il metodo più semplice, io ho difficoltà con il chip budding e il cosiddetto "whip and tongue" che sarebbe il doppio spacco con linguetta, e neanche con gli innesti a gemma me la cavo tanto bene.

Alcuni olivastrini che ho innestato in campagna ad aprile (tutti a corona) stanno faticando parecchio a crescere, dato che non vedono una goccia d'acqua da mesi, ma stranamente i ricacci crescono molto vigorosamente nonostante la siccità.

Per quanto riguarda la talea ho provato decine di volte e me ne è attecchita solo una (con un pezzetto di ovulo e alcune radichette, quindi tecnicamente non è proprio una talea).
Ho provato tutti i tipi, dai rami grossi a quelli più piccoli, ma ho sempre fallito. I rami possono restare vivi anche per due anni senza radici, con tutte le foglie attaccate, ma poi muoiono inesorabilmente.
In ogni caso per me non andrebbero bene perchè ho bisogno di piante che siano in grado di resistere alla siccità e al caldo, quindi preferisco sempre il selvatico.

Mi piacerebbe aprire una discussione sugli innesti in generale per poter discutere delle varie tecniche, epoche e portinnesti, dovrei aprirla su "Piante da frutta e frutticoltura generale"?
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 6166
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
Zona USDA: 8b

Re: Alcuni innesti di olivo

Messaggio da Pancrazio » sabato 25 giugno 2016, 23:26

Si, nonostante l'attività notevole della sezione delle "tropicali esotiche" la sezione principale resta la prima, visto che il sito vorrebbe rivolgersi a tutta la frutticoltura, non solo quella tropicale. Salvo quindi che la discussione non investa particolari tecniche specifiche per una specie (penso all'innesto a T budding rovesciato per il mango) per le discussioni "in generale" è meglio la prima sezione.

Per quanto riguarda le talee di ulivo le tratti con ormone?

Da quanto ne so, in menrito alla possibilità di riprodurre per talea l'ulivo è molto differenziato da clone in clone. Alcuni cloni hanno attecchimenti anche dell'80-90%, altri sono impossibili da riprodurre per talea (che appunto come dici tu è comunque una forma di riproduzione subottimale in climi secchi in cui le piante si possono seguire poco con le annaffiatire). Va be che il periodo migliore per l'impianto delle mediterranee è ottobre, però...
Quello che non si condivide, si perde.
kller
Messaggi: 493
Iscritto il: sabato 30 aprile 2016, 6:43
Provincia: Barletta-Andria-Trani
Località: Andria-Bisceglie.
Zona USDA: 9b

Re: Alcuni innesti di olivo

Messaggio da kller » lunedì 27 giugno 2016, 7:42

Da noi gli antichi prendevano i ceppi dalle potature e li interravano, da li usciva il nuovo alberello. Se esco dopo faccio le fotodi un oliveto dove hanno fatto così
Avatar utente
Figu
Messaggi: 828
Iscritto il: domenica 27 dicembre 2015, 17:37
Provincia: Cagliari
Zona USDA: 9a

Update

Messaggio da Figu » lunedì 10 ottobre 2016, 15:40

Aggiornamento a 7 mesi dall'innesto.

L'innesto a spacco pieno con due marze, di cui solo una attecchita, è stato quello con lo sviluppo maggiore (quella della prima foto del post del 16 giugno).
La crescita è stata costante durante il corso dell'estate, nonostante le temperature molto alte:
Immagine

Anche l'innesto a doppio spacco inglese è cresciuto benissimo, al pari dell'altro:
Immagine

L'innesto a corona (a destra) è cresciuto pochissimo, l'altro innesto a doppio spacco, per quanto sia cresciuto poco ha avuto uno sviluppo di gran lunga maggiore.
Immagine

Sicuramente il tipo di innesto è in grado di influire sullo sviluppo, perlomeno nel primo periodo, dell'innesto.
Considerato che i 4 portinnesti erano all'incirca identici come dimensioni e la differenza di crescita è evidente.
Avatar utente
Figu
Messaggi: 828
Iscritto il: domenica 27 dicembre 2015, 17:37
Provincia: Cagliari
Zona USDA: 9a

Messaggio da Figu » lunedì 10 ottobre 2016, 15:42

Aggiornamento a 7 mesi dall'innesto.

L'innesto a spacco pieno con due marze, di cui solo una attecchita, è stato quello con lo sviluppo maggiore (quella della prima foto del post del 16 giugno).
La crescita è stata costante durante il corso dell'estate, nonostante le temperature molto alte:
Immagine

Anche l'innesto a doppio spacco inglese è cresciuto benissimo, al pari dell'altro:
Immagine

L'innesto a corona (a destra) è cresciuto pochissimo, l'altro innesto a doppio spacco, per quanto sia cresciuto poco ha avuto uno sviluppo di gran lunga maggiore.
Immagine

Sicuramente il tipo di innesto è in grado di influire sullo sviluppo, perlomeno nel primo periodo, dell'innesto.
Considerato che i 4 portinnesti erano all'incirca identici come dimensioni e la differenza di crescita è evidente.
kiwoncello
Messaggi: 287
Iscritto il: martedì 23 febbraio 2016, 9:03
Provincia: Genova
Località: Golfo Tigullio, Levante Ligure

Re: Alcuni innesti di olivo

Messaggio da kiwoncello » martedì 11 ottobre 2016, 13:25

kller ha scritto:Da noi gli antichi prendevano i ceppi dalle potature e li interravano, da li usciva il nuovo alberello. Se esco dopo faccio le fotodi un oliveto dove hanno fatto così

Anche qui si usava più o meno così preparando i "ciantee": porzioni di rametti da potatura interrate in letto di letame coperto di terra, quindi talee che radicavano piuttosto facilmente....
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti