Nuovo impianto di ulivo

Gestione dell'oliveto e del vigneto, e lavorazione dei loro prodotti.
Alexstra
Messaggi: 11
Iscritto il: giovedì 20 giugno 2019, 9:01
Provincia: Enna
Località: Barrafranca

Nuovo impianto di ulivo

Messaggio da Alexstra » giovedì 20 giugno 2019, 9:04

Ciao a tutti, vi ho letto qualche volta e ho deciso di iscrivermi, ho acquistato da poco un appezzamento di terra di circa 5000 mq sabbioso quindi molto drenante ad un'altezza di 450 mt sul livello del mare nel centro sicilia. Nel terreno sono già presenti 11 piante di moresca, i quali l'anno scorso anche se era presente la mosca olearia che mi ha fatto perdere un 30% di raccolto ho tirato giù una media di 70kg a pianta di olive. Ieri ho provveduto a far fare lo scasso totale a una profondità di 90 cm circa e a tempo debito farò la concimazione, squadro e piantumazione. Ricercando su internet ho notato la cultivar carolea che da come la descrivono per resa e quantità di olive sembra una delle migliori cultivar. Voi cosa consigliate come cultivar?
:tree:
Avatar utente
gugly
Messaggi: 487
Iscritto il: giovedì 18 maggio 2017, 12:20
Provincia: Trapani
Località: Marsala
Zona USDA: 10a

Re: Nuovo impianto di ulivo

Messaggio da gugly » giovedì 20 giugno 2019, 12:51

Ciao, sono un coltivatore di ulivi siciliano della provincia di Trapani, possiedo un centinaio di ulivi secolari della cultivar "cerasuola", da cui ottengo un olio dalle caratteristiche organolettiche molto buone. Non mi sento di darti consigli quando si tratta di impiantare certe cultivar nuove in zone che non conosco in quanto la riuscita o meno dipende da molti fattori tra cui il terreno, l'altitudine, eccetera eccetera
Comunque mi hanno parlato molto bene della cultivar "Frantoio" , potresti indagare meglio tu su internet ;)

Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!_
Alexstra
Messaggi: 11
Iscritto il: giovedì 20 giugno 2019, 9:01
Provincia: Enna
Località: Barrafranca

Re: Nuovo impianto di ulivo

Messaggio da Alexstra » giovedì 20 giugno 2019, 16:28

Grazie per aver risposto, sto leggendo un po' sulla frantoio ma noto che come rese non è il massimo, c'è da considerare che è Toscana e di conseguenza clima e terra sono diversi.
Dicevi che hai la cesaruola, che rese ti porta? Ha alternanza? In media quando entra in produzione? Ad albero maturo quanti kg di olive produce? Insomma se puoi spiegami un po' sulla pratica visto che c'è l'hai questa cultivar. Grazie
Avatar utente
gugly
Messaggi: 487
Iscritto il: giovedì 18 maggio 2017, 12:20
Provincia: Trapani
Località: Marsala
Zona USDA: 10a

Re: Nuovo impianto di ulivo

Messaggio da gugly » giovedì 20 giugno 2019, 17:54

Allora @Alexstra la "cerasuola" ha una resa variabile da un minimo di 14% ad un massimo di oltre il 20% a seconda dell'annata.
si è soggetta all'alternanza ma se è potata ogni anno in maniera non drastica non vi è alternanza.
Quando entra in produzione non ti so dire perchè gli alberi erano di mio nonno e li ho trovati già piantati da 50 anni.
Alberi maturi in media producono intorno a 80 kg di olive ma in certe annate anche di più, pure il doppio, dipendendo questo fattore dalla grandezza della pianta e/o da altri fattori ad es. piovosità , concimazione ecc.....
Ultima modifica di gugly il giovedì 20 giugno 2019, 18:01, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Thomasdelgreco
Messaggi: 638
Iscritto il: sabato 12 maggio 2018, 20:25
Provincia: Caserta
Località: Gioia sannitica

Re: Nuovo impianto di ulivo

Messaggio da Thomasdelgreco » giovedì 20 giugno 2019, 17:57

Io non farei molto affidamento alla resa in olio , non perché non sia veritiera ma perché è un valore che ha una certa variabilità , specialmente in terreni asciutti come la Sicilia . Anno per anno ho rese molto diverse anche con la medesima cultivar a parità di peso . Io avendo un po’ l’idea del tipico clima siciliano cercherei cultivar locali che son già testate sul campo in modo da avere una certa certezza nella produzione , e semmai metterei pure un pensiero su qualcosa di resistente alla xilella oltre ai dovuti impollinatori
Alexstra
Messaggi: 11
Iscritto il: giovedì 20 giugno 2019, 9:01
Provincia: Enna
Località: Barrafranca

Re: Nuovo impianto di ulivo

Messaggio da Alexstra » giovedì 20 giugno 2019, 19:04

Grazie Thomas, nella mia zona sono presenti sopratutto moresca, nocellara del belice e biancolilla, moresca forse la migliore in resa e entrata precocemente in produzione, come detto l'anno scorso ho avuto una media di 80 kg a pianta con resa di 20lt circa, la biancolilla come carica di olive è sicuramente migliore ma ha poca resa mentre la nocellara non so. Sto valutando la carolea xké proviene dalla Calabria e il clima cmq è molto simile al nostro, sono state impiantato in Sicilia con ottimi risultati(leggendo su internet), documentandomi un po' ho visto che non teme il freddo anche se non è un nostro problema e si adatta bene a terreni asciutti e calcarei anzi teme i ristagni(perfetta se non erro per un terreno sabbioso come il mio). Viene impollinata da nocellara messinese. Cosa ne pensate.
Avatar utente
Thomasdelgreco
Messaggi: 638
Iscritto il: sabato 12 maggio 2018, 20:25
Provincia: Caserta
Località: Gioia sannitica

Re: Nuovo impianto di ulivo

Messaggio da Thomasdelgreco » giovedì 20 giugno 2019, 21:39

La nocellara del Belice la ho anche io in Campania o meglio ne ho innestate una ventina di piante quest anno , mi è piaciuto molto il gusto dell olio(fattore non da poco se si hanno gusti particolari) e in Sicilia le ho sempre viste molto produttive, della Carolea me ne han parlato molto bene anche a me, io ti consiglierei la leccino per la precoce produzione e la facilità della raccolta anche a macchina (16/20 di resa almeno uno dei miei impianti) ma davvero non ho idea se sia adatto climaticamente a quelle zone , ti posso solo dire che nei terreni rocciosi e poveri non ha problemi
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 6166
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
Zona USDA: 8b

Re: Nuovo impianto di ulivo

Messaggio da Pancrazio » giovedì 20 giugno 2019, 22:42

Thomasdelgreco ha scritto:
giovedì 20 giugno 2019, 17:57
qualcosa di resistente alla xilella oltre ai dovuti impollinatori
Posso vedere una pubblicazione scientifica dove si parla di razze resistenti alla xylella? Mi interessa perché non ho trovato niente. Ma magari non sono stato buono a cercare.
Quello che non si condivide, si perde.
Avatar utente
Thomasdelgreco
Messaggi: 638
Iscritto il: sabato 12 maggio 2018, 20:25
Provincia: Caserta
Località: Gioia sannitica

Re: Nuovo impianto di ulivo

Messaggio da Thomasdelgreco » giovedì 20 giugno 2019, 22:54

Sinceramente non ne ho letti nemmeno io, ma non ho nemmeno cercato, avevo letto qualcosa a livello universitario e della Coldiretti ricordo la leccino e la favolosa lo siano
Avatar utente
Thomasdelgreco
Messaggi: 638
Iscritto il: sabato 12 maggio 2018, 20:25
Provincia: Caserta
Località: Gioia sannitica

Re: Nuovo impianto di ulivo

Messaggio da Thomasdelgreco » giovedì 20 giugno 2019, 23:00

Ho cercato qualcosa Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite