Stagione olearia 2020

Gestione dell'oliveto e del vigneto, e lavorazione dei loro prodotti.
Avatar utente
Nuraxi
Messaggi: 532
Iscritto il: mercoledì 7 agosto 2019, 1:10
Provincia: Cagliari
Località: Collina costiera.
USDA Hardiness Zones: 9b

Re: Stagione olearia 2020

Messaggio da Nuraxi »

Quest'anno, tutte le nostre piante erano poco cariche, da quelle irrigate abbiamo ottenuto un buon olio Evo molto dolce, con una resa con spremitura a freddo, intorno ai 18 litri a quintale, dalla raccolta di quelle non irrigate in un altro terreno, e a distanza di una settimana, abbiamo ottenuto sempre un buon olio Evo ma più verde e carciofato rispetto al primo, e con una resa con spremitura a freddo intorno ai 20/21 litri al quintale, in conclusione anche se quest'anno le olive erano poche, e abbia pure piovuto poco, la resa non è stata male, l'olio ricavato è di gran qualità, ma molto più dolce rispetto a gli altri anni passati.
There is always a good reason to plant a tree.
Avatar utente
Lory
Messaggi: 4947
Iscritto il: domenica 27 agosto 2017, 15:16
Provincia: Modena
Località: Modena 45°N - Filippine 9,9°N
USDA Hardiness Zones: 9a

Re: Stagione olearia 2020

Messaggio da Lory »

Ragazzi vado OFF TOPIC:
Se qualcuno di voi ha per caso qualche latta di buon olio EVO autoprodotto che avanza e vorrebbe venderla io sarei interessato, scrivetemi per favore in privato.
Grazie
Lorenzo
Avatar utente
Dave
Messaggi: 34
Iscritto il: domenica 24 maggio 2020, 13:55
Provincia: Reggio Emilia
Località: prime colline Appennino
USDA Hardiness Zones: 8b

Re: Stagione olearia 2020

Messaggio da Dave »

Che meraviglia !
Da me gli ulivi solo in vaso e le olive sono così poche da non permetterne la trasformazione in olio. Ma la coltivazione è possibile.
Riguardo la stagione olearia 2020 dico anch'io la mia, non da esperto produttore ma da consumatore attento.
Ho acquistato dell'olio dell'alto Lazio, zona Sabina, e confermo l'ottima qualità di quest'annata, molto più dolce anche nella variante "fruttato" che io prediligo parecchio. Il gusto carciofato è molto presente e anche il pizzicore in gola, ma molto meno amaro rispetto ad es al granfruttato di una nota marca. In definitiva una stagione da leccarsii baffi !
Dave
kller
Messaggi: 524
Iscritto il: sabato 30 aprile 2016, 6:43
Provincia: Barletta-Andria-Trani
Località: Andria-Bisceglie.
USDA Hardiness Zones: 9b

Re: Stagione olearia 2020

Messaggio da kller »

@Dave hai provato la nostrale di Brisighella? Quella dovrebbe essere idonea dalle tue parti. È meglio nota come ghiacciolo
Samubs86
Messaggi: 10
Iscritto il: venerdì 25 dicembre 2020, 21:39
Provincia: Brescia
Località: CALCINATO

Re: Stagione olearia 2020

Messaggio da Samubs86 »

Ciao a tutti,
Per quanto riguarda la mia zona (Brescia, grandi laghi), posso dirvi che è stata una buona annata (al contrario della passata, terribile, in cui non si è raccolto); ho avuto modo di lavorare in due zone, lago di Garda e Iseo/Franciacorta: nella prima la raccolta è stata positiva come quantità (ma non eccezionale come nel 2018), nella seconda, di cui avevo meno esperienza, si parla di annata storica (c'è da notare che gli impianti sono comunque tendenzialmente più giovani, degli anni '80, e quindi ancora in crescita, nonché meglio tenuti). Le rese sono state piuttosto basse (credo che normalmente siano più basse rispetto al sud Italia), forse anche per l'elevato carico i frantoi hanno lavorato più velocemente contribuendo a questa situazione; comunque ho visto solo un picco di 17,6, medie poco sopra il 10 e addirittura minime intorno al 6-8.
Non ho una grande esperienza come assaggiatore, quindi poco vi posso dire da questo punto di vista (anche se ho fatto fare le analisi dell'olio che ho prodotto).
Per curiosità, da voi quanto costa la molitura al quintale? So che ci sono variazioni significative in zone diverse d'Italia
Avatar utente
Figu
Messaggi: 1337
Iscritto il: domenica 27 dicembre 2015, 17:37
Provincia: Cagliari
USDA Hardiness Zones: 9a

Re: Stagione olearia 2020

Messaggio da Figu »

Qui la molitura costa 17€/quintale, praticamente ti rivendono il tuo olio 😂
La resa varia da frantoio a frantoio, nelle vicinanze ce ne sono pochi, quindi si é costretti a frangere sempre negli stessi posti ed é probabile che qualche imbroglio lo facciano perché non si spiega come la stessa quantità di olive delle stesse cultivar renda un tanto in un frantoio e un altro nell'altro frantoio.
Cerchiamo sempre di essere presenti al momento della frangitura per assicurarci che non ci siano fregature, ma quando c'é tanto carico frangono quando possono e non é sempre possibile, quindi se vogliono ti fregano.
L'annata é stata buona anche qui, quest'anno non abbiamo irrigato e non ci sono stati neanche attacchi di mosca, quindi é andata più che bene.
kiwoncello
Messaggi: 368
Iscritto il: martedì 23 febbraio 2016, 9:03
Provincia: Genova
Località: Golfo Tigullio, Levante Ligure

Re: Stagione olearia 2020

Messaggio da kiwoncello »

Sono molte le variabili che condizionano la resa. La prima ovviamente è il grado di maturazione ed il contenuto d'acqua di olive pur della stessa cultivar ed oliveto, ma nei frantoi variano la temperatura di gramolazione (più caldo = più resa entro certi limiti), la durata della stessa, la pulizia del decanter, l'umidificazione della pasta eccetera.....
Samubs86
Messaggi: 10
Iscritto il: venerdì 25 dicembre 2020, 21:39
Provincia: Brescia
Località: CALCINATO

Re: Stagione olearia 2020

Messaggio da Samubs86 »

Figu ha scritto: domenica 27 dicembre 2020, 18:25 Qui la molitura costa 17€/quintale, praticamente ti rivendono il tuo olio 😂
La resa varia da frantoio a frantoio, nelle vicinanze ce ne sono pochi, quindi si é costretti a frangere sempre negli stessi posti ed é probabile che qualche imbroglio lo facciano perché non si spiega come la stessa quantità di olive delle stesse cultivar renda un tanto in un frantoio e un altro nell'altro frantoio.
Cerchiamo sempre di essere presenti al momento della frangitura per assicurarci che non ci siano fregature, ma quando c'é tanto carico frangono quando possono e non é sempre possibile, quindi se vogliono ti fregano.
L'annata é stata buona anche qui, quest'anno non abbiamo irrigato e non ci sono stati neanche attacchi di mosca, quindi é andata più che bene.
Qui da noi i costi si aggirano sui 25€ al quintale. Parlando in giro, sento molte persone lamentarsi del lavoro dei frantoi; però vanno pesati sempre questi commenti (diciamo che spesso si sentono considerazioni senza nessuna base tecnica, e lamentele che partono in automatico quando la resa è al di sotto delle aspettative...). So di per certo che qua in provincia ce n'è uno di qualità più elevata, e a ruota seguono tutti gli altri, alcuni effettivamente piuttosto scarsi, a partire dall'attrezzatura.
Avatar utente
Federica
Messaggi: 182
Iscritto il: lunedì 20 luglio 2020, 8:07
Provincia: Messina
Località: Patti- collina - 200 mt

Re: Stagione olearia 2020

Messaggio da Federica »

Approfitto di questo argomento per chiedervi una cosa abbastanza particolare.
Si parla sempre di olio d’oliva prodotto da svariate cultivar “commerciali”, Ma qualcuno ha mai sentito parlare di olio d’oliva prodotto solo da olivastro?
Avatar utente
Thomasdelgreco
Messaggi: 1959
Iscritto il: sabato 12 maggio 2018, 20:25
Provincia: Caserta
Località: Gioia sannitica
USDA Hardiness Zones: 8a

Re: Stagione olearia 2020

Messaggio da Thomasdelgreco »

Qui da me si produce , lo faccio anche io , anche se ormai da qualche anno non lo faccio più da solo poiché ho tolto molte delle piante che avevo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite