Coltivazione del cocco "Cocos nucifera", in Italia, si parte!

Mango, banano, papaya, guava, litchi, longan, passiflora, ananas, fico d'india... per tacer del resto.
Rispondi
Avatar utente
Eclissato
Messaggi: 303
Iscritto il: venerdì 25 agosto 2017, 19:29
Provincia: Perugia
Zona USDA: 8b

Re: Coltivazione del cocco "Cocos nucifera", in Italia, si parte!

Messaggio da Eclissato » lunedì 20 maggio 2019, 21:04

Messaggio scherzoso: capisco il piú che motivato stupore di una pianta di cocco prossima al primo compleanno in Italia, ma alcuni messaggi mi fanno morire dal ridere, perché pare come se si aspettino che il cocco sia morto :lol: se è sopravvissuto a tutte queste gufate e malauguri (in senso buono) :) credo che avrà vita lunga!
Lunga vita al cocco di ermetet :D
LucaGarda
Messaggi: 398
Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 11:26
Provincia: Milano
Località: Milano, Lago di Garda, Lago Maggiore, Riviera dei Fiori

Re: Coltivazione del cocco "Cocos nucifera", in Italia, si parte!

Messaggio da LucaGarda » lunedì 20 maggio 2019, 21:15

Io sono il primo a fare i complimenti a Ermetet e il primo a supportare questo tipo di iniziative. Però, per quanto stupefacente, questo cocco è stato protetto in inverno, anche con l’ausilio di riscaldamento artificiale.
Stando così le cose, e vedendo lo stato attuale della pianta, e considerando che la zona circostante è microclimaticamente privilegiata (vedi papaie selvatiche e banane di ogni tipo) è una conferma che il clima dell’Europa continentale non permette la sopravvivenza del cocco. La mia esperienza col cocco (in casa) è che è una pianta vigorosa, meno esigente di una super dwarf Cavendish (in casa)
LucaGarda
Messaggi: 398
Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 11:26
Provincia: Milano
Località: Milano, Lago di Garda, Lago Maggiore, Riviera dei Fiori

Re: Coltivazione del cocco "Cocos nucifera", in Italia, si parte!

Messaggio da LucaGarda » lunedì 20 maggio 2019, 21:20

Questo è il mio, dopo 7 mesi in casa. Ha messo 2 foglie e mezza
Allegati
A41796F7-D57B-4778-87B4-E8C3D6EB8E71.jpeg
A41796F7-D57B-4778-87B4-E8C3D6EB8E71.jpeg (72.26 KiB) Visto 125 volte
E59EA51F-0178-40CC-B43D-3B41223BE236.jpeg
E59EA51F-0178-40CC-B43D-3B41223BE236.jpeg (78.14 KiB) Visto 125 volte
Avatar utente
Lory
Messaggi: 1025
Iscritto il: domenica 27 agosto 2017, 15:16
Provincia: Estero (Outside Italy)
Località: Filippine 9.9 °N
Zona USDA: 14a

Re: Coltivazione del cocco "Cocos nucifera", in Italia, si parte!

Messaggio da Lory » lunedì 20 maggio 2019, 22:30

Luca la tua pianta è in ottima salute.
D'altra parte un buon controllo della temperatura e un'ottima luminosità hanno fatto tanto.
Sono d'accordo con te, far crescere sano un cocco all'aperto in Italia è veramente un'impresa titanica.
Un grosso in bocca al lupo a Ermetet, il primo inverno è alle spalle!!!
Lorenzo
LucaGarda
Messaggi: 398
Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 11:26
Provincia: Milano
Località: Milano, Lago di Garda, Lago Maggiore, Riviera dei Fiori

Re: Coltivazione del cocco "Cocos nucifera", in Italia, si parte!

Messaggio da LucaGarda » lunedì 3 giugno 2019, 11:06

Il mio cocco oggi. Ho anche notato che si sta spaccando la noce
Allegati
2C5FD381-482C-4923-807F-1000EB5DBB71.jpeg
2C5FD381-482C-4923-807F-1000EB5DBB71.jpeg (107.17 KiB) Visto 75 volte
194B417D-10C4-443C-9245-DC52FCB2F165.jpeg
194B417D-10C4-443C-9245-DC52FCB2F165.jpeg (104.22 KiB) Visto 75 volte
Avatar utente
Lory
Messaggi: 1025
Iscritto il: domenica 27 agosto 2017, 15:16
Provincia: Estero (Outside Italy)
Località: Filippine 9.9 °N
Zona USDA: 14a

Re: Coltivazione del cocco "Cocos nucifera", in Italia, si parte!

Messaggio da Lory » lunedì 3 giugno 2019, 11:24

E' normale che si spacchi la noce.
In natura, pian piano si degraderebbe mammano che lo pseudofusto cresce.
Il cocco nel suo ambiente naturale è una pianta ESTREMAMENTE resistente e tenace riuscendo a sopportare siccità ed inondazioni, vento fortissimo e caldo torrido.
Il problema nel farla crescere in vaso è che diventa rapidamente molto grande e con essa il suo fibroso apparato radicale....
Lorenzo
LucaGarda
Messaggi: 398
Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 11:26
Provincia: Milano
Località: Milano, Lago di Garda, Lago Maggiore, Riviera dei Fiori

Re: Coltivazione del cocco "Cocos nucifera", in Italia, si parte!

Messaggio da LucaGarda » lunedì 3 giugno 2019, 11:25

Grazie Lory: pensi che dovrei prendere un vaso più grande quindi?
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 5744
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
Zona USDA: 8b

Re: Coltivazione del cocco "Cocos nucifera", in Italia, si parte!

Messaggio da Pancrazio » lunedì 3 giugno 2019, 21:45

Ci fu una persona tempo fa su tropicamente che riuscì a farla vivere un paio d'anni in vaso, bisognerebbe ritrovare i post... se non ricordo male impiegò un cavetto riscaldante per assicurarsi che il vaso restasser sui 25 anche d'inverno.
Io, queste piante che i primi anni di vita hanno una bella spinta data da un seme oversize (castagne, avocado, cocco etc), le tratterei abbastanza ruvidamente nel tentativo di farli assestate quanto più rapidamente possibile nelle condizioni di coltivazione "definitive" in cui possano essere mantenute a lungo perché dopo che il cocco è andato, una eventual ricostituzione dell'apparato radicale la devono fare con le loro forze, e non è detto che riescano.
"Quello che non si condivide, si perde."

(Non scrivetemi messaggi privati per consigli di coltivazione; c'é un forum apposta per questo)
LucaGarda
Messaggi: 398
Iscritto il: lunedì 10 ottobre 2016, 11:26
Provincia: Milano
Località: Milano, Lago di Garda, Lago Maggiore, Riviera dei Fiori

Re: Coltivazione del cocco "Cocos nucifera", in Italia, si parte!

Messaggio da LucaGarda » lunedì 3 giugno 2019, 21:54

Ciao Pancrazio,
Quando dici “dopo che il cocco è andato” intendi dire dopo che si è spaccato e si sta “degradando”? Quindi secondo te avrebbe più senso prendere un vaso già grandicello e lasciarla lì il più a lungo possibile?
Ormai è otto mesi che ce l’ho, pensavo mi avrebbe già abbandonato a quest’ora quando l’ho comprato. Non ho particolari pretese di farlo vivere a lungo, vorrei solo riuscire a vederlo con le foglie “definitive”, anche se non so come fare a dargli da bere quest’estate quando sarò in vacanza
ermetet
Messaggi: 842
Iscritto il: domenica 11 settembre 2016, 18:55
Provincia: Reggio Calabria
Zona USDA: 11a

Re: Coltivazione del cocco "Cocos nucifera", in Italia, si parte!

Messaggio da ermetet » lunedì 3 giugno 2019, 22:28

LucaGarda ha scritto:
lunedì 3 giugno 2019, 11:06
Il mio cocco oggi. Ho anche notato che si sta spaccando la noce
Complimenti, è bellissimo!

Il mio, come si può notare dalla foto di qualche giorno addietro, non è ripartito ed anzi, minato dalla fitopatia contratta durante l' inverno, prosegue in un lento declino.
Proprio in questi giorni, taglia il traguardo simbolico dell' anno, dopo aver affrontato tutta una combinazione di fattori sfavorevoli: comunque vada un successo impensabile !
Allegati
P_20190526_100505_1.jpg
Cocco Lazzaro primo anno
P_20190526_100505_1.jpg (64.46 KiB) Visto 43 volte
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Poletn e 4 ospiti