INGA ORNATA

Mango, banano, papaya, guava, litchi, longan, passiflora, ananas, fico d'india... per tacer del resto.
Avatar utente
ANGELO
Messaggi: 461
Iscritto il: sabato 21 novembre 2015, 18:42
Provincia: Milano
Località: NordOvest Milano
Zona USDA: 8a

INGA ORNATA

Messaggio da ANGELO »

qlc coltiva l'INGA ORNATA?
provenienza Colombia
le foglie dovrebbero essere + coriacee della edulis e fueillei
inga ornata colombia.jpg
inga ornata colombia.jpg (102.04 KiB) Visto 341 volte
i2.jpg
i2.jpg (77.65 KiB) Visto 341 volte
i3.jpg
i3.jpg (90.34 KiB) Visto 341 volte
i1.jpg
i1.jpg (96.93 KiB) Visto 341 volte
i4.jpg
i4.jpg (94.59 KiB) Visto 341 volte
Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!


[img]Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links![/img]
Avatar utente
Sherwood2
Messaggi: 2067
Iscritto il: martedì 20 ottobre 2015, 15:10
Provincia: Milano
Località: Hinterland nord est

Re: INGA ORNATA

Messaggio da Sherwood2 »

Bel frutto e bella pianta. Sei riuscito ad avere uno di questi frutti ?
Avatar utente
ANGELO
Messaggi: 461
Iscritto il: sabato 21 novembre 2015, 18:42
Provincia: Milano
Località: NordOvest Milano
Zona USDA: 8a

Re: INGA ORNATA

Messaggio da ANGELO »

no, la sto cercando
Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!


[img]Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links![/img]
ispectorbo
Messaggi: 203
Iscritto il: sabato 4 aprile 2020, 2:42
Provincia: Siena

Re: INGA ORNATA

Messaggio da ispectorbo »

Io in Perù ho mangiato varie volte il Pacay (Inga Brachyptera), molto buono, penso sia simile alla pianta che hai segnalato. In primavera posso farmi mandare alcuni semi, al sud penso siano coltivabili le Inga giusto?
Avatar utente
lk095
Messaggi: 76
Iscritto il: domenica 27 novembre 2016, 12:51
Provincia: Genova
Località: Genova, di 300 m dal mare, terreno argilloso killer di avocado
Zona USDA: 9a

Re: INGA ORNATA

Messaggio da lk095 »

Ehilà :D !!! contribuisco alle info di sta specie condividendo con voi ciò che ho trovato:

Inga ornata Kunth, Mim. 46, t. 14 (1820)

Albero di medio-piccole dimensioni (fino a 12 m), con tronco fino ai 25 cm di diametro, con corteccia grigiastra e liscia. Fiori inodori, con calice verde-marroncino, filamenti bianchi ed antere giallo-chiare. Legume lungo 15-30 cm e largo 0.8-1.5 cm, cilindrico, dritto oppure a torsione spiralata, dall'apice acuto e base arrotondata, tomentoso.

Nei luoghi nativi fiorisce due volte l'anno: Marzo-Aprile e Settembre-Novembre. Si ha notizia di frutti maturi raccolti a Gennaio e Marzo.

Cresce in Colombia, Ecuador e Nord del Perù ad un'altitudine compresa tra gli 800 e i 2200 m, nelle foreste nebulose montane. Si trova anche occasionalmente a quote inferiori, in habitat antropicamente disturbati e lungo corsi d'acqua, in foreste tropicali decidue.

Nomi vernacolari: guaba, guabo de osa, guamo, guama bejuco, guamo bejuco (sono solo nomi colombiani, non ho altre info su come sono chiamati negli altri stati)

Suggerisco di cercare dei semi di esemplari provenienti dai dintorni delle seguenti zone, per il fatto che alcuni potrebbero essere ai limiti del range altitudinale (e quindi aventi genotipi adattati al fresco):

Chachapoyas, (2335 m.s.l.m.), Perù Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
Raquira, (2150 m.s.l.m.), Colombia Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
Fusagasuga(1765 m.s.l.m), Colombia Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links! (più calda)

Inga ornata è piuttosto simile a Inga ingoides, dalla quale si differenzia per una pubescenza tomentosa più fitta, e foglioline più strette, corte e di numero inferiore. C'è anche una distinzione geografica da fare: Inga ingoides ha una distribuzione più ampia, che comprende anche Venezuela, le due Guyane, Suriname, la Bolivia ed il Brasile (stato-limite estremo a E: Paraiba; stati-limite estremi a S: Espirito Santo e Minas Gerais)
Non hai bisogno di vedere l’intera scalinata. Inizia semplicemente a salire il primo gradino – Martin Luther King
Avatar utente
ANGELO
Messaggi: 461
Iscritto il: sabato 21 novembre 2015, 18:42
Provincia: Milano
Località: NordOvest Milano
Zona USDA: 8a

Re: INGA ORNATA

Messaggio da ANGELO »

info inutili : io cerco info di chi la coltiva in Italia
e poi a cercare in rete, sono capace anche io !!!1
Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!


[img]Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links![/img]
Avatar utente
lk095
Messaggi: 76
Iscritto il: domenica 27 novembre 2016, 12:51
Provincia: Genova
Località: Genova, di 300 m dal mare, terreno argilloso killer di avocado
Zona USDA: 9a

Re: INGA ORNATA

Messaggio da lk095 »

ok... :facepalm:
Non hai bisogno di vedere l’intera scalinata. Inizia semplicemente a salire il primo gradino – Martin Luther King
diegourru
Messaggi: 1975
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 22:53
Provincia: Olbia-Tempio
Località: San Teodoro

Re: INGA ORNATA

Messaggio da diegourru »

lk095 ha scritto:
domenica 22 novembre 2020, 22:53
Ehilà :D !!! contribuisco alle info di sta specie condividendo con voi ciò che ho trovato:

Inga ornata Kunth, Mim. 46, t. 14 (1820)

Albero di medio-piccole dimensioni (fino a 12 m), con tronco fino ai 25 cm di diametro, con corteccia grigiastra e liscia. Fiori inodori, con calice verde-marroncino, filamenti bianchi ed antere giallo-chiare. Legume lungo 15-30 cm e largo 0.8-1.5 cm, cilindrico, dritto oppure a torsione spiralata, dall'apice acuto e base arrotondata, tomentoso.

Nei luoghi nativi fiorisce due volte l'anno: Marzo-Aprile e Settembre-Novembre. Si ha notizia di frutti maturi raccolti a Gennaio e Marzo.

Cresce in Colombia, Ecuador e Nord del Perù ad un'altitudine compresa tra gli 800 e i 2200 m, nelle foreste nebulose montane. Si trova anche occasionalmente a quote inferiori, in habitat antropicamente disturbati e lungo corsi d'acqua, in foreste tropicali decidue.

Nomi vernacolari: guaba, guabo de osa, guamo, guama bejuco, guamo bejuco (sono solo nomi colombiani, non ho altre info su come sono chiamati negli altri stati)

Suggerisco di cercare dei semi di esemplari provenienti dai dintorni delle seguenti zone, per il fatto che alcuni potrebbero essere ai limiti del range altitudinale (e quindi aventi genotipi adattati al fresco):

Chachapoyas, (2335 m.s.l.m.), Perù Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
Raquira, (2150 m.s.l.m.), Colombia Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
Fusagasuga(1765 m.s.l.m), Colombia Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links! (più calda)

Inga ornata è piuttosto simile a Inga ingoides, dalla quale si differenzia per una pubescenza tomentosa più fitta, e foglioline più strette, corte e di numero inferiore. C'è anche una distinzione geografica da fare: Inga ingoides ha una distribuzione più ampia, che comprende anche Venezuela, le due Guyane, Suriname, la Bolivia ed il Brasile (stato-limite estremo a E: Paraiba; stati-limite estremi a S: Espirito Santo e Minas Gerais)
Sono, comunque, informazioni molto interessanti, specie per chi, come me, non ha tanto tempo per fare ricerche e comunque uno spunto per ipotizzare come potrebbe comportarsi in Italia :)
Avatar utente
Iaia
Messaggi: 2996
Iscritto il: domenica 26 novembre 2017, 16:38
Provincia: Pavia
Località: Coltivo a Milano città, in Liguria e nel Pavese, in pianura, a poche centinaia di metri dal Po
Zona USDA: 8a

Re: INGA ORNATA

Messaggio da Iaia »

lk095 ha scritto:
lunedì 23 novembre 2020, 1:39
ok... :facepalm:
Grazie @lk095 , visto che è stato aperto l'argomento 'Inga ornata' è molto pratico, facendo una ricerca sul forum, trovare già tutte le informazioni senza dover andare su un motore di ricerca.
Avatar utente
Sherwood2
Messaggi: 2067
Iscritto il: martedì 20 ottobre 2015, 15:10
Provincia: Milano
Località: Hinterland nord est

Re: INGA ORNATA

Messaggio da Sherwood2 »

ANGELO ha scritto:
lunedì 23 novembre 2020, 0:55
info inutili : io cerco info di chi la coltiva in Italia
e poi a cercare in rete, sono capace anche io !!!1
Io invece credo che condividere queste informazioni all'interno di un thread dedicato sia molto utile. ;)
Il miglior modo per capire come coltivare al meglio una pianta nel proprio orticello e' quello di di documentarsi su come e dove viene coltivata nei luoghi di origine
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: LucaGarda e 10 ospiti