Identificazione pianta

Mango, banano, papaya, guava, litchi, longan, passiflora, ananas, fico d'india... per tacer del resto.
Rispondi
diegourru
Messaggi: 743
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 22:53
Provincia: Olbia-Tempio
Località: San Teodoro

Identificazione pianta

Messaggio da diegourru » domenica 1 settembre 2019, 12:03

Non so nemmeno se sia tropicale o meno! Per strada ho visto questa pianta e, incuriosito,ho assaggiato il frutto! Buono, simile ad una ciliegia come sapore
Allegati
IMG_20190831_095122.jpg
IMG_20190831_095122.jpg (65.48 KiB) Visto 251 volte
IMG_20190831_095128.jpg
IMG_20190831_095128.jpg (68.95 KiB) Visto 251 volte
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 6079
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
Zona USDA: 8b

Re: Identificazione pianta

Messaggio da Pancrazio » domenica 1 settembre 2019, 12:25

Sinceramente mi sembra lauroceraso, e non sono sicuro se il frutto sia velenoso (cianuro). E' possibile che il sapore sia simile a quello di una ciliegia perché il lauroceraso è un Prunus. Assaggiare frutti che non si sa esattamente cosa siano non è mai cosa consigliabile.
Quello che non si condivide, si perde.
Avatar utente
Sherwood2
Messaggi: 1109
Iscritto il: martedì 20 ottobre 2015, 15:10
Provincia: Milano
Località: Hinterland nord est

Re: Identificazione pianta

Messaggio da Sherwood2 » domenica 1 settembre 2019, 14:37

E' certamente Lauroceraso !
Ho assaggiato le bacche appassite, non sapendo cosa fossero. L'aspetto era quello di certe olive nere, abbastanza buono il sapore con una debole nota di amaro, dovuta, a quanto pare, ad una sostanza in esse contenuta, "parente" del cianuro. Non sono stato male ma non credo le mangero' mai piu'.
La signora che me le ha offerte mi ha raccomandato di non mangiarle fresche, appena colte.
Avatar utente
Lory
Messaggi: 1393
Iscritto il: domenica 27 agosto 2017, 15:16
Provincia: Estero (Outside Italy)
Località: Filippine 9.9 °N
Zona USDA: 14a

Re: Identificazione pianta

Messaggio da Lory » domenica 1 settembre 2019, 15:20

Ragazzi ma voi mangiate frutti/bacche sconosciute così senza conoscerle????? :shock: :worried: :shock:
I semi/frutti delle lauracee contengono acido laurico "parente " dell'acido cianidrico possono risultare molto tossici.
Un altro esempio è il tasso i cui frutti (arilli) rosa-rossi sono molto dolci ma bastano pochi semi per mandare al creatore una persona (contengono diversi alcaloidi neurotossici).
Quindi occhio!
Lorenzo
pinolaricio
Messaggi: 271
Iscritto il: martedì 6 febbraio 2018, 22:17
Provincia: Cosenza
Località: valle del crati - clima semicontinentale

Re: Identificazione pianta

Messaggio da pinolaricio » domenica 1 settembre 2019, 21:24

ribadisco: è pericolosissimo mettere in bocca piante/frutti che non si conoscono.
alcune piante, anche comuni, sono in realtà più che pericolose, mortali direi.
saluti!
Beppe
Messaggi: 160
Iscritto il: lunedì 3 settembre 2018, 23:13
Provincia: Torino
Località: Leini,

Re: Identificazione pianta

Messaggio da Beppe » domenica 1 settembre 2019, 21:48

io ho trovato questo in rete

Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!

sembra che con la polpa fanno marmellata, che ne pensate?

comunque neanche io assaggio vegetali sconosciuti, pero' se fossi stato in compagnia di qualcuno che li avesse mangiati davanti a me li avrei sicuramente assaggiati anche io :oops:
Avatar utente
Iaia
Messaggi: 1537
Iscritto il: domenica 26 novembre 2017, 16:38
Provincia: Pavia
Località: Coltivo a Milano città, in Liguria e nel Pavese, in pianura, a poche centinaia di metri dal Po
Zona USDA: 8a

Re: Identificazione pianta

Messaggio da Iaia » domenica 1 settembre 2019, 22:24

Ragazzi... professione pericolo... Non si assaggiano frutti sconosciuti!
Oltre al già citato tasso (taxus baccata) meritano attenzione anche i frutti dell'aro (arum italicum), mughetto (convallaria majalis) e di varie solanacee selvatiche come ad esempio Atropa belladonna, con frutti neri simili a mirtilli. L'aro, detto 'pan di serpe' può soffocare all'istante l'incauto assaggiatore, ma anche la fusaggine (euonimus europaeus) ha delle bacche rosse e invitanti come le precedenti. C'è davvero da prestare attenzione. Anche ai bambini, se si ha l'abitudine di portarli a passeggiare nella natura, è meglio fare un bel corso subito, magari aiutandosi con uno dei tanti libri sull'argomento.
Avatar utente
Nuraxi
Messaggi: 101
Iscritto il: mercoledì 7 agosto 2019, 1:10
Provincia: Cagliari
Zona USDA: 9b

Re: Identificazione pianta

Messaggio da Nuraxi » domenica 1 settembre 2019, 23:27

Mai mangiare una cosa di cui non abbiamo assoluta certezza di cosa sia, che siano erbe , fiori ,funghi , bacche, frutti...
Ci sono un sacco di casi anche in Italia ogni anno di gente che ci lascia le penne così... l'anno scorso ricordo di una coppia che con lo zafferano di montagna se ne andata a nanna..
diegourru
Messaggi: 743
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 22:53
Provincia: Olbia-Tempio
Località: San Teodoro

Re: Identificazione pianta

Messaggio da diegourru » domenica 1 settembre 2019, 23:33

Vi ringrazio per le informazioni, non ho avuto il minimo malessere,ma,a quanto pare, l'ho scampata bella! Mi ha ingannato il sapore, avendo sentito il dolce ho dato per scontato fosse commestibile! Vi ringrazio per questa preziosa lezione e meno male non ho avuto una lezione più severa da parte del frutto velenoso!
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: christian, Delvi83, diegourru, Google [Bot], Lorenzo e 4 ospiti