Annona cherimola (cherimoya) coltivazione e rusticità

Mango, banano, papaya, guava, litchi, longan, passiflora, ananas, fico d'india... per tacer del resto.
Rispondi
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 5714
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
Zona USDA: 8b

Annona cherimola (cherimoya) coltivazione e rusticità

Messaggio da Pancrazio » martedì 16 febbraio 2016, 15:34

Tra tutte le piante a foglia caduca che ci sono la cherimoya mi ha sempre incuriosito. Mi stupisce che una pianta che comunque non proviene da ambienti secchi o con una elevata stagionalità abbia sviluppato un habitus caducifoglio, pur senza essere una pianta rustica.
Non ne ho mai coltivata alcuna perché so che non è molto tollerante del gelo e credo francamente di non avere l'ambiente adatto.
Però vorrei sapere da chi la coltiva la rusticità effettiva, specie se qualcuno ha avuto danni da freddo. Inoltre vorrei sapere come vi regolate per la fruttificazione dato che so che l'impollinazione è svolta obbligatoriamente da un coleottero non presente in italia, e quindi spesso si deve ricorrere all'impollinazione manuale.
"Quello che non si condivide, si perde."

(Non scrivetemi messaggi privati per consigli di coltivazione; c'é un forum apposta per questo)
Avatar utente
Delvi83
Messaggi: 1146
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 9:01
Provincia: Novara
Località: Oleggio Castello
Zona USDA: 7b

Re: Annona cherimola (cherimoya) coltivazione e rusticità

Messaggio da Delvi83 » martedì 16 febbraio 2016, 15:53

Premetto che non è caduca, o meglio non in senso stretto.....le foglie le perde solo prima dell'emissione di quelle nuove (e non so se sempre), un po' quello che succede con alcuni Avocadi prima di fiorire. Detto con temperature fredde, ma sopra la soglia di morte, può defogliarsi e reggere bene l'assenza di foglie...
Credo resista qualche grado sotto zero, tra le Annone tropicali è una delle più rustiche..
Click my Blog :)

Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
neno
Messaggi: 239
Iscritto il: giovedì 18 febbraio 2016, 11:56
Provincia: Vibo Valentia
Località: 350 mslm
Zona USDA: 9b

Re: Annona cherimola (cherimoya) coltivazione e rusticità

Messaggio da neno » giovedì 18 febbraio 2016, 12:18

l'annona è abbastanza rustica, avendo diverse varietà (da seme e non innestate) ho notato una netta differenza tra le diverse cultivar.
l'anno scorso con inverno non molto freddo, ma con due gelati anomale per le mie parti, ho perso tutte le piante adulte (10 anni) esposte a Nord. Invece le piante esposte a SUD hanno subito danni solo ad alcuni rami.
Per quanto riguarda l'impollinazione, essendo piante fatte da seme, procedo con l'impollinazione manuale.
Avatar utente
Delvi83
Messaggi: 1146
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 9:01
Provincia: Novara
Località: Oleggio Castello
Zona USDA: 7b

Re: Annona cherimola (cherimoya) coltivazione e rusticità

Messaggio da Delvi83 » giovedì 18 febbraio 2016, 16:58

Che temperature hai raggiunto? non hanno ributtato?
Click my Blog :)

Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
neno
Messaggi: 239
Iscritto il: giovedì 18 febbraio 2016, 11:56
Provincia: Vibo Valentia
Località: 350 mslm
Zona USDA: 9b

Re: Annona cherimola (cherimoya) coltivazione e rusticità

Messaggio da neno » giovedì 18 febbraio 2016, 18:31

Non saprei dirti le temperature effettivamente raggiunte, credo -2/3, il vero problema e' stato il ripetersi della gelata! Purtroppo non si sono riprese ed in primavera il tronco era completamente seccato.
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 5714
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
Zona USDA: 8b

Re: Annona cherimola (cherimoya) coltivazione e rusticità

Messaggio da Pancrazio » giovedì 18 febbraio 2016, 23:54

LA gelata è abbastanza "forte" ma rispetto alle gelate che ci sono qui, è una bazzecola... mi sa che la cherimoya resterà una pianta che acquisto al mercato.
"Quello che non si condivide, si perde."

(Non scrivetemi messaggi privati per consigli di coltivazione; c'é un forum apposta per questo)
neno
Messaggi: 239
Iscritto il: giovedì 18 febbraio 2016, 11:56
Provincia: Vibo Valentia
Località: 350 mslm
Zona USDA: 9b

Re: Annona cherimola (cherimoya) coltivazione e rusticità

Messaggio da neno » venerdì 19 febbraio 2016, 9:31

Pancrazio, mi sbaglio o tu coltivi il mango? se sei riuscito con il mango riuscirai anche con l'annona!! che è sicuramente più rustica.
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 5714
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
Zona USDA: 8b

Re: Annona cherimola (cherimoya) coltivazione e rusticità

Messaggio da Pancrazio » venerdì 19 febbraio 2016, 13:50

Si, non sbagli! Il punto è che la coltivazione del mango, nel mio clima, richiede un notevole sforzo (e non neghiamolo, anche una buona dose di fortuna) che non posso pensare di ripetere per una seconda pianta. Visto che il frutto del mango è uno dei miei favoriti, mi concentro su quello, per altre specie vorrei concentrarmi su piante più rustiche.
"Quello che non si condivide, si perde."

(Non scrivetemi messaggi privati per consigli di coltivazione; c'é un forum apposta per questo)
Avatar utente
Delvi83
Messaggi: 1146
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 9:01
Provincia: Novara
Località: Oleggio Castello
Zona USDA: 7b

Re: Annona cherimola (cherimoya) coltivazione e rusticità

Messaggio da Delvi83 » domenica 21 febbraio 2016, 21:11

Magari, diversamente dal Mango, esistono cultivar di Annona c. più resistenti di altre.....cresce sugli altopiani del centro-america dove suppongo ci possano essere microclimi molto diversi...quindi l'evoluzione potrebbe aver regalato qualche varietà "Cold-Hardy"....

In linea di massima credo che resistano meglio dei Mango...
Click my Blog :)

Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
Ruggero78
Messaggi: 252
Iscritto il: giovedì 8 ottobre 2015, 21:38
Provincia: Firenze
Località: Malmantile (FI) 180 m slm prima collina lungo la valle dell'Arno.

Re: Annona cherimola (cherimoya) coltivazione e rusticità

Messaggio da Ruggero78 » martedì 15 marzo 2016, 21:51

La rusticità per le piante adulte viene data quasi unanimememente a -3, quindi un dato abbastanza accettabile, credo, per fare dei tentativi anche al di fuori delle zone più favorite.
Il problema del caldo estivo potrebbe favorire le zone collinari rispetto a quelle di pianura, nell'ambito del medesimo territorio.
A detta di un vivaista con indiscutibile esperienza la var. Fino de Jete non richiederebbe necessariamente l'impollinazione manuale, ma le piante di questa cultivar riuscirebbero, almeno in certa misura, a fare da sole.
Una pianta difficile certo, ma forse parzialmente sottovalutata, vista la straordinaria, a mio parere, qualità gustativa dei frutti.
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Eclissato, Google [Bot] e 4 ospiti