Dal seme di un arancio dolce cosa esce fuori?

Tutto ma proprio tutto sugli Agrumi. Dalla A di Arancia alla Z di Yuzu. Per i collezionisti degli agrumi ornamentali e per chi vuole un agrumeto.
Avatar utente
Naldo
Messaggi: 315
Iscritto il: giovedì 1 dicembre 2016, 17:34
Provincia: Napoli
Località: Vesuviano

Re: Dal seme di un arancio dolce cosa esce fuori?

Messaggio da Naldo » venerdì 10 maggio 2019, 15:30

Ciao, solo una puntualizzazione:

Arancio Amaro: Citrus × aurantium
Arancio Dolce: Citrus × sinensis

non sono la stessa cosa ma diverse specie che non derivano l'una dall'altra.
Se ricordo bene: l' A. Amaro deriva dall'incrocio di un primordiale Mandarino con un Pummelo, quindi
un incrocio Ancestrale, mentre l' A. Dolce dovrebbe essere sempre un incrocio di un Pummelo ma con un Mandarino "evoluto" ovvero
piu' vicino a quello ai mandarini che siamo abituati a mangiare. Potremmo dire che A. Amaro e A. Dolce sono "cugini" (genitori imparentati)
ma non che uno derivi dall'altro; quindi, e' impossibile ottenere da un seme di A. Dolce un A. Amaro , ovvero sperare in una regressione
ancestrale e' praticamente impossibile a meno che non avvenga una mutazione spontanea con probabilita' praticamente nulla.
Pubblica le tue foto sul mio gruppo fotografico per Agrumi: Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
Nino
Messaggi: 124
Iscritto il: martedì 6 ottobre 2015, 23:02
Provincia: Palermo
Località: Palermo
Zona USDA: 10a

Re: Dal seme di un arancio dolce cosa esce fuori?

Messaggio da Nino » venerdì 10 maggio 2019, 18:52

@Naldo Vorrei capire meglio: se un arancio amaro impollinasse l'arancio dolce, nel seme prodotto dalla fecondazione, prevarrebbero i caratteri del pummelo? E il sapore amaro, pur geneticamente presente, non si manifesterebbe?
Nino
Palermo, zona climatica 9b (USDA)
Avatar utente
Figu
Messaggi: 747
Iscritto il: domenica 27 dicembre 2015, 17:37
Provincia: Cagliari
Zona USDA: 9a

Re: Dal seme di un arancio dolce cosa esce fuori?

Messaggio da Figu » venerdì 10 maggio 2019, 20:34

Gli ibridi di arancio dolce sono estremamente rari, quando si sono ottenuti ibridi di arancio dolce x arancio dolce è venuto fuori qualcosa di completamente diverso dall'arancio dolce, perchè si tratta comunque di un ibrido e non di una "linea pura".
La progenie di questi ibridi è soggetta al fenomeno della regression to mean, cioè si ottiene qualcosa con delle caratteristiche che rientrano nella media delle specie ancestrali che hanno dato origine all'ibrido, caratteri che possono essere totalmente random, come frutti piccoli con buccia spessa, amari, con molti semi e via discorrendo.
Avatar utente
Naldo
Messaggi: 315
Iscritto il: giovedì 1 dicembre 2016, 17:34
Provincia: Napoli
Località: Vesuviano

Re: Dal seme di un arancio dolce cosa esce fuori?

Messaggio da Naldo » mercoledì 15 maggio 2019, 17:31

Nino ha scritto:
venerdì 10 maggio 2019, 18:52
@Naldo Vorrei capire meglio: se un arancio amaro impollinasse l'arancio dolce, nel seme prodotto dalla fecondazione, prevarrebbero i caratteri del pummelo? E il sapore amaro, pur geneticamente presente, non si manifesterebbe?
@Figu ti ha risposto in modo esaustivo e piu' approfondito di come avrei fatto io ;)

@Nino: Ma poi ti faccio notare cosa accadrebbe: supponiamo che sia avvenuta una impollinazione come vuoi tu, e che quindi tra i vari frutti della
pianta te ne ritrovi uno che ti piace. A questo punto dovresti prendere i semi del frutto "nuovo", metterli a germogliare, sperare in un seme
poliembronico (con l'arancia sei messo bene perche' lo e' ) recuperare la piantina nata dal seme poliembrionico che sia il clone della madre, farla crescere rinvasarla ed aspettare la maturita' per fare frutti, tipicamente da 8 a 10 anni... :oops:

Vedi tu ;)
Pubblica le tue foto sul mio gruppo fotografico per Agrumi: Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
Avatar utente
Figu
Messaggi: 747
Iscritto il: domenica 27 dicembre 2015, 17:37
Provincia: Cagliari
Zona USDA: 9a

Re: Dal seme di un arancio dolce cosa esce fuori?

Messaggio da Figu » mercoledì 15 maggio 2019, 23:40

@@Naldo, la tua risposta era più che completa, io troppo spesso faccio l'errore superficiale di scrivere di getto senza leggere bene i messaggi precedenti e mi sfuggono certe cose, non vorrei aver dato l'impressione di voler correggere ciò che avevi scritto o fare lo spaccone.
Avatar utente
Naldo
Messaggi: 315
Iscritto il: giovedì 1 dicembre 2016, 17:34
Provincia: Napoli
Località: Vesuviano

Re: Dal seme di un arancio dolce cosa esce fuori?

Messaggio da Naldo » giovedì 16 maggio 2019, 13:59

@@Figu assolutamente No, anzi hai fatto bene.
Da parte mia, quante piu' cose approfondisco in questo settore, che per me e' un Hobby meglio e' ;)
Pubblica le tue foto sul mio gruppo fotografico per Agrumi: Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
Avatar utente
Lory
Messaggi: 808
Iscritto il: domenica 27 agosto 2017, 15:16
Provincia: Estero (Outside Italy)
Località: Filippine 9.9 °N
Zona USDA: 14a

Re: Dal seme di un arancio dolce cosa esce fuori?

Messaggio da Lory » giovedì 16 maggio 2019, 14:52

CONCORDO!!!
Lorenzo
Nino
Messaggi: 124
Iscritto il: martedì 6 ottobre 2015, 23:02
Provincia: Palermo
Località: Palermo
Zona USDA: 10a

Re: Dal seme di un arancio dolce cosa esce fuori?

Messaggio da Nino » lunedì 20 maggio 2019, 1:20

@Naldo Premesso che la mia domanda era un'altra, qualcosa non mi torna.
... supponiamo che sia avvenuta una impollinazione come vuoi tu...
Ecco com'è l'impollinazione che "voglio io": in un'isoletta sperduta nell'oceano c'è un solo albero di arancio dolce. Isoliamo un fiore e, previa castrazione, nel momento in cui il gineceo è ricettivo, spennelliamo lo stigma col polline maturo prelevato precedentemente da un arancio amaro.
... e che quindi tra i vari frutti della pianta te ne ritrovi uno che ti piace...
E perchè dovrei trovarne solo uno che mi piace? Tutti i frutti dell'arancio dolce, sia quello impollinato manualmente col polline dell'arancio amaro che quelli autofecondati, saranno uguali ed esteticamente indistinguibili.
... A questo punto dovresti prendere i semi del frutto "nuovo", metterli a germogliare... recuperare la piantina nata dal seme poliembrionico che sia il clone della madre
Ma perchè dovrei scegliere un clone della pianta madre? Che senso avrebbe fare tanto lavoro per ottenere una copia identica della pianta madre? Semmai dovremmo mettere a germinare in laboratorio SOLO i semi estratti dal frutto generato dal fiore fecondato manualmente e selezionare da vari semi uno o più embrioni derivanti da un regolare processo fecondativo, escludendo quelli nucellari, trapiantarli e, dopo circa un decennio, vedere che frutti verranno fuori.

Tornando indietro, la mia domanda era la seguente: che frutti otterremo? Perchè dall'incrocio arancio dolce x arancio amaro non può nascere un agrume "imbastardito" dal sapore amaro?
Nino
Palermo, zona climatica 9b (USDA)
Avatar utente
Pancrazio
Messaggi: 5564
Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 22:56
Provincia: Firenze
Località: Firenze Città e Casentino
Zona USDA: 8b

Re: Dal seme di un arancio dolce cosa esce fuori?

Messaggio da Pancrazio » lunedì 20 maggio 2019, 1:44

Nino ha scritto:
lunedì 20 maggio 2019, 1:20
E perchè dovrei trovarne solo uno che mi piace? Tutti i frutti dell'arancio dolce, sia quello impollinato manualmente col polline dell'arancio amaro che quelli autofecondati, saranno uguali ed esteticamente indistinguibili.
In realtà esiste un fenomeno dal nome metaxenia per cui pare che il polline abbia qualche influenza sulle caratteristiche del frutto. Ma non era argomento del tread per cui mi limito a fare l'inciso.
Nino ha scritto:
lunedì 20 maggio 2019, 1:20
Tornando indietro, la mia domanda era la seguente: che frutti otterremo? Perchè dall'incrocio arancio dolce x arancio amaro non può nascere un agrume "imbastardito" dal sapore amaro?
Essendo il dolce e l'amaro cugini, il pedigree del supposto incrocio sarebbe
2X Pumelo
2X Mandarino
Da dove vengano le note dolci dell'arancio dolce non è facile dirlo perché esiste appunto questo pomelo "siamese sweet" che è dolce ed è in grado di impartire il sapore dolce alla progenie (sarebbe molto interessante averne una marza... :wondering: ) ed è possibile che il dolce dell'arancio docle venga anche da un pomelo. Comunque, come si osserva dal pedigree, probabilmente alla fine ci si troverebbe con qualcosa a metà tra un pomelo ed un mandarino: con caratteri estratti a caso dallo spettro delle caratteristiche pomelo/mandarino (durezza pellicola, sapore amaro dimensioni, colore lepalbilità della buccia etc etc.) Questo è quanto mi aspetterei che succeda.
"Quello che non si condivide, si perde."

(Non scrivetemi messaggi privati per consigli di coltivazione; c'é un forum apposta per questo)
Avatar utente
Naldo
Messaggi: 315
Iscritto il: giovedì 1 dicembre 2016, 17:34
Provincia: Napoli
Località: Vesuviano

Re: Dal seme di un arancio dolce cosa esce fuori?

Messaggio da Naldo » lunedì 20 maggio 2019, 20:26

Nino ha scritto:
lunedì 20 maggio 2019, 1:20
... A questo punto dovresti prendere i semi del frutto "nuovo", metterli a germogliare... recuperare la piantina nata dal seme poliembrionico che sia il clone della madre
Ma perchè dovrei scegliere un clone della pianta madre? Che senso avrebbe fare tanto lavoro per ottenere una copia identica della pianta madre? Semmai dovremmo mettere a germinare in laboratorio SOLO i semi estratti dal frutto generato dal fiore fecondato manualmente e selezionare da vari semi uno o più embrioni derivanti da un regolare processo fecondativo, escludendo quelli nucellari, trapiantarli e, dopo circa un decennio, vedere che frutti verranno fuori.
non mi sono spiegato bene, per pianta madre intendevo una piante che fosse capace di generare frutti con semi uguali a quelli
che sono stati messi a germogliare (appunto madre), cosa non proprio banale e facile.

Comunque, il punto principale è che l'arancio dolce non deriva da una mutazione dell'arancio amaro, quindi
tutta la procedura che hai elencato porterebbe con probabilità prossima a zero ad avere un arancio dolce,
piuttosto potresti ottenere qualcosa di interessante ma che come scrivevo richiederebbe dieci anni per essere
riproducibile.
Pubblica le tue foto sul mio gruppo fotografico per Agrumi: Per vedere i link effettua il login! - Please Login to see links!
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti